Storia

 

Nel gennaio del 2007 e del 2008 al Teatro Rainerum e nel gennaio del 2009 e del 2010 al Teatro Cristallo sono nate delle feste spettacolo come momento aggregativo – artistico per dare risalto alla “Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato” celebrata – a livello ecclesiale – la 2°domenica dopo l’Epifania. Nei quattro anni suddetti, al termine della S.Messa Multilingue (presieduta dal Vescovo: Mons.Egger e Mons. Golser), gruppi di varia nazionalità si sono impegnati a presentare danze tradizionali, giochi e canti folkloristici sul palcoscenico. Il successo crescente ha richiesto spazi sempre più ampi e i primi tentativi di coinvolgere persone e gruppi di varie religioni sono stati accolti con buon risultato.

 

L’idea di realizzare la “Festa dei popoli – Völker Festival” all’aperto nasce dalla cooperazione di diverse associazioni di immigrati attive a Bolzano che con il sostegno del Comune di Bolzano e della Caritas hanno realizzato due edizioni, 2008 e 2009, in piazza Tribunale a Bolzano. Musica in tutte le sue più belle tonalità, cibo nei suoi sapori più tipici e artigianato nella sua affascinante fantasia, colori e ritmi di tutti i popoli presenti.

 

Milano, Roma, Verona e … Trento: queste sono alcune delle città più famose in Italia dove la “Festa dei popoli” è ormai una tradizione più che decennale! A Verona nel 2011 la Festa dei Popoli ha compiuto 20 anni. A Trento molti bolzanini e persone di diverse nazionalità che vivono in Alto Adige, hanno potuto vivere nella “folla multicolore” di Piazza Fiera i momenti più suggestivi della Festa che da 15 anni riunisce “il mondo” e fa gustare la bellezza della diversità, almeno per un giorno non sentita come “problema” ma come “risorsa”, come forza positiva di creatività, di gioia, di cultura…

 

Dopo aver partecipato con entusiasmo a “Popoli in festa!” al Teatro Cristallo nel gennaio 2010, Mons. Golser ha espresso il desiderio che questo appuntamento si allargasse il più possibile a tutte le nazionalità presenti sul territorio, indipendentemente dalla religione professata. Si è così deciso di posticipare a tarda primavera l’appuntamento e di realizzarlo all’aperto (sui Prati del Talvera – zona verde nel centro di Bolzano), con collaborazione di varie associazioni culturali, artistiche, ricreative presenti sul territorio. Stimolati dalla forte spinta al dialogo interreligioso data da Mons.Golser, si è voluto caratterizzare la 1° edizione con un momento di preghiera interreligiosa – poiché nel 2011 ricorreva il 25° anniversario della grande preghiera di Assisisi voluta da Giovanni Paolo II nel 1986.